Il bonus energia, confermato nella Legge Bilancio 2022, è una ulteriore agevolazione pensata per le famiglie in difficoltà colpite dai rincari energetici in atto. Nei casi in cui si ha diritto al bonus energia, questo viene applicato direttamente in bolletta. Ma come si può verificare se è stato effettivamente calcolato? Vediamo insieme quali voci osservare. 

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Come capire se il bonus energia è stato applicato in bolletta

Come capire se il bonus energia è stato applicato in bolletta

Come capire se il bonus energia è stato applicato in bolletta

Il bonus energia, confermato nella Legge Bilancio 2022, è una ulteriore agevolazione pensata per le famiglie in difficoltà colpite dai rincari energetici in atto. Nei casi in cui si ha diritto al bonus energia, questo viene applicato direttamente in bolletta. Ma come si può verificare se è stato effettivamente calcolato? Vediamo insieme quali voci osservare. 

Come viene applicato il bonus energia 

Abbiamo detto che, se si è in possesso dei requisiti, il bonus energia 2022 viene applicato automaticamente in bolletta. Ma cosa significa esattamente? 

Mentre in passato era necessario fare una specifica richiesta per ottenere il bonus energia, oggi è sufficiente presentare ad un CAF la propria DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) necessaria a richiedere il calcolo dell’ISEE. Una volta processata la richiesta, il bonus verrà assegnato automaticamente in bolletta. Devono invece compilare una domanda apposita coloro che vogliono richiedere il bonus energia per disagio fisico

Il bonus bollette del 2022, infatti, spetta alle seguenti categorie: 

  • ai nuclei familiari che hanno fino a 3 figli a carico e un reddito inferiore a 8.265 euro e ai nuclei familiari che hanno quattro o più figli a carico e un reddito inferiore ai 20.000 euro l’anno; 
  • coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza o la pensione di cittadinanza.  
  • coloro che si trovano in condizioni di disagio fisico perché affetti da malattie gravi che richiedono l’utilizzo della corrente elettrica per alimentare strumenti medici necessari a rimanere in vita. 

Vista la natura automatica dell’assegnazione del bonus, può essere utile verificare che sia stato effettivamente accreditato in bolletta.  

Bonus energia elettrica e gas: dove trovarlo in bolletta 

Per i nuclei familiari che accedono al bonus sociale gas e luce per motivi economici, lo sconto verrà dunque inserito direttamente in bolletta. Ma come è possibile verificare che sia stato effettivamente accreditato? 

Il modo più rapido per verificare che il bonus energia elettrica e gas sia stato accreditato in bolletta sotto forma di sconto è confrontare le bollette precedenti con quelle che dovrebbero contenere il bonus. Se le bollette più recenti riportano un saldo decisamente inferiore, significa che il bonus è stato conteggiato. 

Tuttavia, confrontare le cifre potrebbe non essere sufficiente. In tal caso è necessario osservare la prima pagina della bolletta cartacea, cercare la voce “dettaglio fiscale” e verificare se il bonus viene esplicitato. In questa sezione è possibile trovare le diciture che indicano il totale della spesa, la tassazione dell’IVA e, infine, eventuali bonus sociali, come il bonus gas e il bonus energia elettrica.

A quanto ammonta il bonus energia 

Ma a quanto ammonta il bonus che troveremo accreditato in bolletta?  

  • Il valore del bonus energia elettrica non è univoco, ma varia in base all’ampiezza del nucleo familiare. Ammonta a 128 euro per le famiglie con uno o due componenti, a 151 euro per le famiglie con 3-4 componenti, 177 euro per le famiglie con più di 4 componenti.  
  • Più variabile è invece il bonus gas, che viene calcolato in base alla modalità di utilizzo e, soprattutto, in base alla zona climatica in cui si risiede.

Come capire se il bonus energia è stato applicato in bolletta