In un periodo di generale incertezza energetica causata dalla crisi in Ucrania, arriva anche qualche buona notizia per le famiglie italiane, che vedranno un calo d'importo in bolletta a partire dal secondo trimestre 2022. Scendono infatti i prezzi ARERA da aprile 2022, con effetti benefici sugli esborsi che dovranno sostenere sia le utenze domestiche che le imprese. In questo articolo vediamo nel dettaglio a quanto ammonterà e cosa ha determinato questa riduzione dei costi.

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Prezzi ARERA da aprile 2022: costo dell’energia in calo

Prezzi ARERA da aprile 2022: costo dell’energia in calo

Prezzi ARERA da aprile 2022: costo dell’energia in calo

In un periodo di generale incertezza energetica causata dalla crisi in Ucrania, arriva anche qualche buona notizia per le famiglie italiane, che vedranno un calo d'importo in bolletta a partire dal secondo trimestre 2022. Scendono infatti i prezzi ARERA da aprile 2022, con effetti benefici sugli esborsi che dovranno sostenere sia le utenze domestiche che le imprese. In questo articolo vediamo nel dettaglio a quanto ammonterà e cosa ha determinato questa riduzione dei costi.

Prezzo luce e gas da aprile 2022: i cambiamenti

Il calo del prezzo di luce e gas da aprile 2022 è il primo significativo dopo ben 6 trimestri caratterizzati da una sostanziale salita della materia prima. Ne beneficeranno 30 milioni di utenti domestici e 6 milioni di imprese italiane in tutela.

Come confermato dall’ARERA, in regime di tutela i prezzi del secondo trimestre subiscono un calo medio del 10% circa rispetto alle tariffe in vigore nel primo trimestre 2022. In particolare:

  • la bolletta dell'elettricità per la famiglia tipo vedrà una riduzione del -10,2%
  • quella del gas subirà una variazione del -10%

Riduzione prezzo energia da aprile 2022: i motivi

Si tratta di una riduzione dei costi attesa da molti, resa possibile dall'adozione di misure straordinarie da parte del Governo. Con il decreto legge n. 17/22, infatti, il Governo ha confermato l'annullamento degli oneri generali di sistema in bolletta, nonché la riduzione iva sul gas al 5%.

Osservando le singole componenti che determinano il costo finale, è possibile individuare i fattori responsabili della riduzione complessiva dei costi in bolletta per questo secondo trimestre del 2022.

  • Per quanto riguarda l'energia elettrica, è stato determinante il calo della componente materia prima, e la conferma degli oneri generali di sistema a zero ( le tariffe di rete regolate non hanno subito variazioni;
  • Per quanto riguarda invece il gas naturale, i fattori che hanno determinato la riduzione sono stati diversi. Il calo della componente materia prima, basato sulle quotazioni a termine relative al prossimo trimestre, ha influito di -1,3% sul prezzo finale. L’ -8,8% è da attribuire all'intervento straordinario di riduzione della componente UG2 per i clienti con consumi fino a 5.000 metri cubi /anno, di cui beneficeranno anche i clienti finali del mercato libero. Le tariffe di trasporto sono aumentate di un contenuto +0,1%. Anche per il gas, gli oneri generali rasentano lo zero mentre l'IVA resta al 5% come nel trimestre precedente.

Prezzo energia da aprile 2022: il bonus sociale

Sono state inoltre stanziate le risorse per confermare il potenziamento del bonus sociale, a sostegno delle famiglie in difficoltà colpite dall'innalzamento dei prezzi. 

Il bonus sociale è stato quindi riconfermato per il prossimo trimestre, e potrà essere sfruttato da tutte le famiglie con un ISEE inferiore a 12.000 euro, o inferiore a 20.000 euro nel caso di famiglie con più di tre figli (il limite ISEE per il precedente trimestre era stato di 8.265 euro). In questo modo, il numero di famiglie beneficiare passa a 3 milioni per il bonus elettrico e oltre 2 milioni per il bonus gas. 

Prezzi ARERA da aprile 2022: costo dell’energia in calo