Un ambiente come il bagno ha tante vocazioni: da quelle di preparazione alla cura di sé e relax. Per questo l’illuminazione per bagno va progettata affinché sia versatile, funzionale e adatta a tutti i momenti della giornata.
Per progettare un’illuminazione per bagno che risponda a queste caratteristiche, bisogna prima valutare scrupolosamente diversi fattori. Ecco tutto ciò che devi considerare per un’illuminazione bagno perfetta, con qualche consiglio per illuminare stanza e specchio. 

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Illuminazione bagno: come scegliere i punti luce

Illuminazione bagno: come scegliere i punti luce

Illuminazione bagno: come scegliere i punti luce

Un ambiente come il bagno ha tante vocazioni: da quelle di preparazione alla cura di sé e relax. Per questo l’illuminazione per bagno va progettata affinché sia versatile, funzionale e adatta a tutti i momenti della giornata.
Per progettare un’illuminazione per bagno che risponda a queste caratteristiche, bisogna prima valutare scrupolosamente diversi fattori. Ecco tutto ciò che devi considerare per un’illuminazione bagno perfetta, con qualche consiglio per illuminare stanza e specchio. 

Illuminazione bagno: cosa considerare

Non tutti i bagni sono uguali e, a ogni esigenza, si adatta un tipo di illuminazione diversa. Ecco quali sono i fattori da considerare quando si progetta l’impianto di illuminazione del bagno. 

  • Presenza di luce naturale: non c’è luce migliore di quella naturale. La sua presenza (o assenza) può cambiare di molto la migliore disposizione e l’intensità necessaria dei punti luce. Gli esperti consigliano di massimizzare la luce naturale e scegliere un’illuminazione più potente nei bagni senza finestre. 
  • Forma e grandezza del bagno: l’illuminazione di un bagno piccolo richiederà meno punti luce di un bagno dalla metratura maggiore, così come prevedere pochi punti luce in un bagno lungo e stretto rischia di mettere in ombra ampie zone della stanza. Per progettare l’illuminazione del bagno, quindi, è bene prendere in considerazione quanto spazio c’è da illuminare e come questo è organizzato. 
  • Colori di mattonelle e arredamenti: i colori più chiari riflettono la luce e contribuiscono a creare un ambiente più luminoso, mentre i colori scuri richiedono un’illuminazione bagno di maggiore intensità. 
  • Normative: è importantissimo ricordare che l’illuminazione per il bagno risponde a delle normative di sicurezza precise. I punti luce devono essere posti a una determinata distanza dai punti di erogazione dell’acqua e devono rispettare precisi livelli di protezione IP.

Illuminazione specchio bagno 

Lo specchio ha un ruolo e una posizione centrale: è lì che ci trucchiamo, ci facciamo la barba ed è anche dove ci vediamo appena svegli, per cui è importante che i punti luce dello specchio siano posizionati saggiamente.  

Ecco come puoi progettare l’illuminazione per bagno in quest’area specifica. 

  • Con delle applique da posizionare su entrambi i lati dello specchio: in questo modo eviterai zone d’ombra e otterrai un’illuminazione chiara 
  • Con delle strisce LED da applicare sopra lo specchio, per tutta la sua lunghezza 
  • Con specchi che hanno già punti luce al loro interno, come per esempio i LED built-in che illuminano l’intero bordo dello specchio.  

Illuminazione soffitto del bagno

Un bagno ha bisogno di un’illuminazione principale proveniente direttamente dal soffitto

Le due opzioni principali in tal caso sono:  

  • Una plafoniera centrale, che fornirà un’illuminazione generale e funzionale a tutto il bagno. 
  • Uno o più gruppi di faretti LED dimmerabili e direzionabili, per creare più atmosfera grazie ai punti luce.  

Nell’illuminazione bagno, i LED sono particolarmente consigliati. Oltre a garantire un maggiore risparmio di energia elettrica, non si surriscaldano, sono resistenti all’umidità e sono poco suscettibili ai guasti. 

Illuminazione bagno: come scegliere i punti luce