Una eccessiva umidità in casa può essere fastidiosa in qualsiasi stagione e in alcuni casi persino dannosa, soprattutto se non si sa come eliminarla. Vediamo quindi qual è il tasso di umidità giusto per l’ambiente domestico e che cosa possiamo fare se risulta troppo alto.

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Umidità in casa? Ecco 10 trucchi per eliminarla!

Umidità in casa? Ecco 10 trucchi per eliminarla!

Umidità in casa? Ecco 10 trucchi per eliminarla!

Una eccessiva umidità in casa può essere fastidiosa in qualsiasi stagione e in alcuni casi persino dannosa, soprattutto se non si sa come eliminarla. Vediamo quindi qual è il tasso di umidità giusto per l’ambiente domestico e che cosa possiamo fare se risulta troppo alto.

Perché controllare l’umidita in casa

Sappiamo bene che un’alta percentuale di umidità in casa influisce notevolmente sulla percezione della temperatura, rendendo gli ambienti più afosi d'estate e più freddi di inverno.  
Ma non è tutto. La presenza di una quantità eccessiva di vapore acqueo nell'aria in un ambiente domestico può creare anche danni alla casa, causando la rapida proliferazione di muffa, che a sua volta può avere effetti dannosi sulla salute di chi la abita. 
Insomma, tenere sotto controllo l'umidità in casa è indispensabile per mantenere un clima salubre e piacevole.

Qual è il tasso ideale di umidità in casa?

Il grado di umidità ideale in casa varia dal 40 al 60%. Ma ci sono alcuni elementi da tenere in considerazione per stabilire il valore ottimale con più precisione.  

  • Innanzi tutto, il tasso di umidità giusto in casa può variare di stanza in stanza: in soggiorno, in camera da letto e nelle stanze in cui vengono svolte attività perlopiù sedentarie questo dovrebbe essere inferiore rispetto a quello della cucina, o di altre stanze in cui siamo più attivi. 
  • Anche la temperatura è un fattore che va tenuto in considerazione: più fa caldo, più il tasso di umidità ideale si abbassa. 

Ma come si può controllare l'umidità in casa? Esiste uno strumento economico e facilmente reperibile per misurarla: l'igrometro. Per usarlo, basta posizionare questo strumento nella stanza che si desidera monitorare e attendere qualche istante affinché possa effettuare la rilevazione.

Umidità in casa: come sconfiggerla

Una volta appurato che il livello di umidità in casa è troppo alto, come puoi fare per ridurlo? Ecco alcuni accorgimenti che possono aiutarti a riportare l’aria a un tasso di umidità giusto in casa.  

  1. Fai docce più rapide e meno calde, per evitare l’accumulo di vapore. 
  2. Apri le finestre e ventila la casa, in particolare le stanze più soggette all’accumulo di umidità: bagno, cucina e stanze da letto. 
  3. Non far asciugare il bucato all'interno e, se hai molte piante da interni, spostale in una stanza più ventilata oppure direttamente all'esterno. 
  4. Procurati un deumidificatore: questo elettrodomestico è pensato appositamente per ridurre il tasso di umidità in casa. 
  5. Usa il condizionatore per rimuovere aria calda e immettere aria fredda nell'ambiente.  
  6. Installa ventole che movimentino l'aria nelle stanze più soggette all'umidità, come il bagno e la cucina, e attivale mentre cucini o quando fai una doccia.
  7. Applica un intonaco deumidificante in grado di ridurre l'assorbimento di umidità da parte delle pareti, mantenendole più asciutte. 
  8. Usa sostanze in grado di assorbire l’umidità nell’aria in maniera naturale, tenendole in un contenitore aperto. Puoi usare a questo scopo il sale grosso o la carbonella. 
  9. Gestisci l'acqua piovana in modo che non si accumuli lungo il perimetro di casa, e tieni sempre pulite le grondaie. 
  10. In cucina, limita il vapore coprendo le pentole e, se hai una cappa, accendila per aspirare il vapore presente nell’aria. 

Umidità in casa? Ecco 10 trucchi per eliminarla!