Un valido aiuto per ridurre inutili sprechi d’acqua in casa (rispettando l’ambiente e limitando i costi in bolletta) consiste nell’installare sui rubinetti di bagno e cucina un riduttore di flusso. Si tratta di un dispositivo semplice da montare ma che assicura un notevole risparmio d'acqua e di energia. Ne parliamo in questo articolo.

Innovare 01 04 2021

Il riduttore di flusso d’acqua per evitare sprechi

Riduttore di flusso d'acqua

Un valido aiuto per ridurre inutili sprechi d’acqua in casa (rispettando l’ambiente e limitando i costi in bolletta) consiste nell’installare sui rubinetti di bagno e cucina un riduttore di flusso. Si tratta di un dispositivo semplice da montare ma che assicura un notevole risparmio d'acqua e di energia. Ne parliamo in questo articolo.

Come non sprecare l’acqua in casa: i consigli 

Le risorse d’acqua nel nostro pianeta non sono illimitate: salvaguardare un bene prezioso non è solo una scelta etica ma anche una scelta vantaggiosa in ordine di risparmio sui costi energetici. 
L’acqua non va in alcun modo sprecata e, laddove è possibile, si può recuperare. Per esempio, nelle abitazioni di ultima generazione, esistono dei sistemi di raccolta e recupero delle acque piovane, che vengono poi riutilizzate, sia negli scarichi dei servizi igienici, sia per irrigare campi e giardini.
Lo spreco inconsapevole avviene ogni giorno: per esempio non chiudendo il rubinetto quando non si utilizza l'acqua, oppure quando nell'impianto idrico di casa sono presenti delle perdite nelle condotte legate al malfunzionamento o all’usura dell'impianto stesso.
In realtà basterebbe osservare una serie di semplici regole per non sprecare acqua.

Funzionamento e vantaggi del riduttore di flusso d’acqua

Una soluzione efficace per ridurre lo spreco d’acqua in casa consiste nell’installare un riduttore di portata di flusso in bagno, cucina e ovunque sia presente un rubinetto (compresa la doccia). I riduttori di flusso sono degli augelli che servono a limitare la quantità di acqua fredda o calda che esce dai rubinetti, senza però nulla togliere al comfort di un getto corposo.

Il riduttore di flusso viene inserito al posto del frangigetto ed è un meccanismo che suddivide l'acqua in piccolissime particelle miscelandole con l'aria. In questo modo il volume del getto si mantiene corposo e confortevole, consumando però la metà dell'acqua e garantendo la stessa pressione in uscita, nonostante la portata inferiore.

È uno tra i dispositivi più semplici da installare poiché questa operazione non richiede l’intervento di un idraulico e non bisogna cambiare la rubinetteria. Per avere un getto d'acqua soffice e pieno è sufficiente rimuovere il vecchio frangigetto in rete metallica e sostituirlo con il nuovo riduttore di flusso.

Il riduttore di flusso che sostituisce i comuni filtri frangigetto è composto da 3 parti:

  • una valvola di riduzione della portata dell'acqua;
  • un dispositivo a spirale che imprime all'acqua un movimento circolare aumentandone la velocità;
  • un sistema di retine e fori che, sfruttando la forza dell'acqua stessa, la miscela con aria aumentando il volume del getto.

Con l'utilizzo di questi dispositivi sia su rubinetti classici, sia sulle docce, si stima una riduzione di consumo pari al 40-50%.  Il flusso dell'acqua, con pressione a 3 bar, viene ridotto da 15 litri al minuto a 7,5/9 litri al minuto mantenendo inalterato il getto d'acqua.
Nella doccia il meccanismo di funzionamento è lo stesso del classico rubinetto: è un raccordo che va inserito tra la rubinetteria e il tubo doccia. In questo modo si avrà un vero e proprio dimezzamento degli sprechi d'acqua e di corrente domestica, necessaria per produrre acqua calda, senza compromettere il funzionamento degli impianti.

Verificare il risparmio del riduttore di flusso

Per verificare l'efficienza dei riduttori di flusso si può fare un semplice esperimento.
Basta prendere un recipiente graduato, posizionalo sotto il rubinetto e aprire al massimo del suo getto per almeno 10 secondi. In questo modo sarà possibile vedere quanta acqua si consuma in 10 secondi con un rubinetto classico. Dopo aver segnato il valore raggiunto, bisogna montare il riduttore di flusso avvitandolo al rubinetto e ripetere l’operazione precedente: ovvero, mettere il contenitore graduato vuoto sotto il rubinetto e aprirlo per 10 secondi. L’esperimento dimostrerà che con il riduttore di flusso il contenitore si riempirà molto meno di prima, eppure il getto d'acqua sembrerà altrettanto forte e voluminoso.