Le luci dell’albero di Natale sono tra gli addobbi più suggestivi del periodo di festività. In tanti, però, temono di incorrere in notevoli sprechi di energia lasciandole accese per gran parte del giorno. La buona notizia è che è possibile ottimizzare i consumi senza rinunciare ad un’atmosfera calda e magica. Scopriamo quali accorgimenti adottare per ridurre i consumi delle luci natalizie. 

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Come risparmiare con le luci dell’albero di Natale

Come risparmiare con le luci dell’albero di Natale

Come risparmiare con le luci dell’albero di Natale

Le luci dell’albero di Natale sono tra gli addobbi più suggestivi del periodo di festività. In tanti, però, temono di incorrere in notevoli sprechi di energia lasciandole accese per gran parte del giorno. La buona notizia è che è possibile ottimizzare i consumi senza rinunciare ad un’atmosfera calda e magica. Scopriamo quali accorgimenti adottare per ridurre i consumi delle luci natalizie. 

Luci LED per l’albero di Natale: la tipologia più conveniente 

Come già detto quando abbiamo parlato in generale delle tipologie di lampadine, anche per le luci di Natale il consiglio è di scegliere quelle a LED. 

I vantaggi sono numerosi: 

  • Le luci a LED per l’albero di Natale consentono di risparmiare notevolmente rispetto alle classiche lampadine ad incandescenza. Con questa tipologia di lucine si posso contenere i costi in bolletta fino all’80%. 
  • Sul mercato se ne possono trovarne di diverse forme e colori, così da poter realizzare un bellissimo effetto scenico (magari sfruttando anche un gioco di specchi). 
  • Ma non è tutto. Le luci a LED per albero di Natale sono anche più sicure perché non producono calore, quindi tengono la casa al riparo da rischi di incendio.  
  • Altro fattore importante è la durata. Le luci a LED durano più a lungo, quindi sarà possibile utilizzarle anche per gli anni successivi. 

Quanto pesano le luci di Natale in bolletta?

Durante l’inverno i consumi aumentano inevitabilmente. Si resta più spesso in casa, con il conseguente maggiore utilizzo di elettrodomestici. Le ore di luce naturale diminuiscono e si tiene acceso più a lungo l’impianto di riscaldamento
A questi consumi si aggiungono quelli tipici del periodo natalizio, nel corso del quale, in media, vengono utilizzati 45 W in più al giorno. 

Ma, come abbiamo detto, risparmiare è possibile.  
Un esempio? Pensiamo ad una striscia di lucine natalizie da un metro e mezzo, da utilizzare sull’albero di Natale o per addobbare il balcone. Se la si tiene accesa senza interruzione per un mese i costi in bolletta aumenteranno, mediamente, di circa 13-15 euro per la tipologia tradizionale ad incandescenza. Ma scendono a circa 4-6 euro se si sceglie la variante a LED. 

Ancora qualche consiglio 

Insieme all’utilizzo delle lampadine a LED per l’albero di Natale e per gli altri addobbi luminosi, è possibile adottare alcuni accorgimenti che riducono ulteriormente i consumi. 

  • Innanzitutto, è consigliabile accertarsi sempre che le lampadine rechino la sigla CE, dunque che non siano d’importazione. Una lampadina a LED non originale può contenere materiali non sicuri e che finiscono per avere l’effetto opposto: nel peggiore dei casi può persino arrivare a triplicare i consumi. 
  • Le lucine di Natale possono anche essere collegate a un piccolo pannello fotovoltaico. In commercio esistono modelli a costi irrisori e che consentono di abbattere definitivamente i costi delle festività natalizie 
  • Attenzione ad alimentatori e adattatori: anche questi possono assorbire una parte della corrente e contribuire ad aumentare i consumi. Meglio utilizzare le luci dell’albero di Natale con alimentazione diretta. 
  • Essere bene informati sulla propria offerta luce fa la differenza. In caso di tariffa bioraria si può incrementare il risparmio concentrando i consumi (accensione delle luci di Natale comprese) nella fase della giornata che costa di meno. 
  • Infine bisogna sfatare due luoghi comuni: le luci dell’albero di Natale a intermittenza non consumano meno rispetto a quelle statiche; lo stesso vale per quelle non colorate.

Vuoi ridurre ulteriormente i costi in bolletta?
Scopri i 10 consigli per risparmiare energia elettrica!

Come risparmiare con le luci dell’albero di Natale