Cosa c’è di meglio di un letto caldo durante le fredde notti invernali? La termocoperta, o coperta elettrica, è uno degli strumenti più adatti per soddisfare questa necessità e favorire una buona qualità del sonno. Ma quanto consuma una coperta termica? E come si usa in sicurezza? Ne parliamo in questo articolo.

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
Cerca
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Termocoperta: guida ai consumi e all’uso in sicurezza

Termocoperta: guida ai consumi e all’uso in sicurezza

Termocoperta: guida ai consumi e all’uso in sicurezza

Cosa c’è di meglio di un letto caldo durante le fredde notti invernali? La termocoperta, o coperta elettrica, è uno degli strumenti più adatti per soddisfare questa necessità e favorire una buona qualità del sonno. Ma quanto consuma una coperta termica? E come si usa in sicurezza? Ne parliamo in questo articolo.

Termocoperta: come funziona

La termocoperta è una coperta termica che può essere utilizzata al posto del piumone o delle trapunte di lana. Al suo interno si trova un filo elettrico, chiamato resistore, che si riscalda generando calore su tutto il tessuto. Solitamente questi dispositivi hanno una potenza compresa tra i 50 e i 150 W. Per ottenere il massimo dei comfort è importante distendere la coperta sull’intera superficie del letto, accendendola circa 15-20 minuti prima di andare a dormire

Differenza tra termocoperta e scaldaletto

Spesso la termocoperta viene confusa con lo scaldaletto, ma si tratta di due cose ben diverse. 

  • Lo scaldaletto va posizionato tra lenzuolo e materasso e non può sostituire le comuni coperte e lenzuola. Il calore generato da questo dispositivo viene irradiato tra il materasso e le lenzuola, quindi resta tutto sotto le coperte. 
  • La termocoperta, invece, viene usata in sostituzione del piumone o della coperta di lana. Come abbiamo visto, questo dispositivo si riscalda tramite un filo elettrico, ma trattandosi dello strato più esposto, parte del calore viene irradiata verso il soffitto e, quindi, si disperde. In compenso, si lava più facilmente.

Quanto costa una coperta termica?

La termocoperta ha prezzi di acquisto che variano in base alla grandezza e alla potenza.  

  • Una buona coperta elettrica matrimoniale, per esempio, può costare dai 60 ai 100 euro. 
  • Per quanto riguarda i modelli singoli, invece, il prezzo può oscillare tra i 20 e gli 80 euro circa.

Quanto consuma una termocoperta?

Abbiamo detto che la potenza media di una termocoperta è compresa tra i 50 e 150W, con consumi che oscillano tra 0,05-0,06 kW all'ora per i modelli singoli, e 0,10-0,12 kW per i modelli matrimoniali.
Poiché per un corretto utilizzo bisognerebbe tenere acceso il dispositivo solo per mezz’ora prima di andare a letto, il costo si aggira intorno a pochi centesimi di euro.  

Possiamo dire che avere un letto riscaldato con termocoperta potrebbe far risparmiare, in quanto consente di stare al caldo anche senza tenere accesi stufe elettriche e termosifoni durante le fredde ore notturne, comportando un vantaggio non indifferente sui consumi di luce e gas.

Termocoperta: come scegliere il prodotto giusto (e usarlo in sicurezza)

Una volta scoperti tutti i vantaggi, non ci resta che informarci su qualche dritta per acquistare la migliore termocoperta.  

Vediamo 5 consigli su come scegliere la coperta elettrica perfetta: 

  • Preferisci prodotti impermeabili e dotati di termostato 
  • Verifica che la termocoperta sia adatta al tipo di materiale del tuo materasso  
  • Preferisci coperte elettriche con un cavo di alimentazione più lungo  
  • Acquista solo termocoperte certificate e con istruzioni d’uso chiare   
  • Scegli prodotti che offrono la massima sicurezza elettrica e con marcatura CE 

Per usare la termocoperta in sicurezza è bene ricordarsi di spegnerla prima di mettersi a letto e di non utilizzarla con lenzuola e altre coperte umide o bagnate. Attenzione anche alla manutenzione: è importante controllare che i fili non siano danneggiati e che la coperta elettrica sia sempre pulita.

La coperta elettrica è pericolosa?

Talvolta in rete si legge che la coperta elettrica potrebbe essere pericolosa a causa dell’esposizione ai campi elettromagnetici.  

In realtà, come per ogni dispositivo elettrico, per goderne di tutti i vantaggi in sicurezza, è sufficiente seguire le istruzioni d’uso sin qui descritte e aver cura di spegnerla prima di mettersi al letto.

L’uso delle termocoperte è sconsigliato per bambini, anziani e disabili, che potrebbero dimenticarla in funzione per tutta la notte. Inoltre, per prevenire ogni eventuale complicanza, è preferibile evitare di usare le termocoperte in caso di gravidanza o se si è portatori di pacemaker.

Vuoi ridurre i consumi in bolletta?

Termocoperta: guida ai consumi e all’uso in sicurezza