Ci sono tanti modi per risparmiare in bolletta. Il primo tra tutti è confrontare le offerte e scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze. Ecco 6 consigli per scegliere la tariffa migliore di luce e gas. 

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. 6 consigli per scegliere la migliore tariffa gas e luce

6 consigli per scegliere la migliore tariffa gas e luce

6 consigli per scegliere la migliore tariffa gas e luce

Ci sono tanti modi per risparmiare in bolletta. Il primo tra tutti è confrontare le offerte e scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze. Ecco 6 consigli per scegliere la tariffa migliore di luce e gas. 

Come scegliere la tariffa migliore di luce e gas? 

Ogni utente ha bisogni specifici e utilizza l’energia in modo differente. Perciò non esiste un’offerta migliore in assoluto, ma esiste quella più adatta alle proprie esigenze. Scopriamo come individuarla. 

1. Conosci i tuoi consumi

Il primo passo è monitorare i consumi e conoscere bene il modo in cui usi luce e gas e, quindi, capire qual è il tuo profilo di consumo energetico.  
Il profilo di consumo energetico indica in che modo lo stile di vita del tuo nucleo familiare influisce sui consumi di energia. Ad esempio: una famiglia che concentra la presenza in casa (e, quindi, i consumi) prevalentemente nelle ore serali e nel weekend avrà un profilo di consumo differente rispetto a quello di una famiglia presente in casa per tutto il giorno, con qualcuno in smart working, oppure con i bambini che trascorrono i pomeriggi a casa con una baby sitter. 

2. Confronta tariffe e condizioni 

Individuato il tuo profilo di consumo energetico, puoi iniziare a confrontare i prezzi dei vari gestori di energia, a caccia della migliore tariffa luce e gas per le tue esigenze.  
Se per esempio i tuoi consumi si concentrano di sera, potresti valutare una tariffa a fascia bioraria, che ti farà risparmiare notevolmente negli orari serali e nei giorni festivi. Alcune tariffe hanno un prezzo bloccato per uno o più anni o un prezzo bloccato, ovvero una rata mensile fissa, che mette al riparo da un improvviso aumento di prezzo dell’energia

3. Informati su promozioni e offerte dedicate

Il mercato dell’energia è ricco di offerte e promozioni interessanti.  
Molti pacchetti, per esempio, sono indirizzati specificamente a imprese, condomini e Partite IVA. 
Per le utenze domestiche ci sono sempre più offerte che comprendono sconti (anche significativi) per l’attivazione, buoni Amazon, programmi fedeltà e ulteriori riduzioni che si possono ottenere presentando un amico.

4. Informati su bonus e detrazioni fiscali 

Le utenze a uso non domestico possono avere accesso a delle speciali agevolazioni fiscali da tenere d’occhio in fase di selezione della bolletta. Stiamo parlando di aziende e piccole e medie imprese, ma anche di liberi professionisti con Partita IVA: se infatti sei un/a professionista e lavori da casa, potresti avere i requisiti per scaricare i costi di gas e luce. 

5. Scegli la bolletta elettronica 

Scegliere la bolletta elettronica significa fare una scelta responsabile e conveniente: non solo potrai rinunciare agli sprechi di carta e carburante richiesti dalla bolletta che trovi nella cassetta delle lettere, ma non dovrai neanche pagare il supplemento che i fornitori spesso chiedono per farti arrivare la bolletta a casa.

6. Opta per l’addebito bancario 

Le migliori tariffe gas e luce, infine, sono molto spesso legate anche alla domiciliazione bancaria. L’addebito bancario automatico comporta però anche un altro notevole vantaggio: non si rischia più di dimenticare di pagare la bolletta o di farlo in ritardo.  

6 consigli per scegliere la migliore tariffa gas e luce