Internet e le soluzioni intelligenti si sono fatti strada in tutti i campi della nostra vita. Dal lavoro agile, ai ristoranti dove si ordina con un click: è in questo contesto super connesso che gli elettrodomestici smart hanno fatto il loro ingresso. Una casa intelligente, che aiuti a risparmiare e faccia bene al Pianeta, è ormai diventato un concetto radicato nella cultura contemporanea. Ma una domanda nasce spontanea: gli elettrodomestici connessi sono davvero utili? Quali sono i pro e i contro? Facciamo chiarezza in questo articolo.

Innovare 30 03 2021

Elettrodomestici smart: tutto quello che devi sapere

Elettrodomestici smart

Internet e le soluzioni intelligenti si sono fatti strada in tutti i campi della nostra vita. Dal lavoro agile, ai ristoranti dove si ordina con un click: è in questo contesto super connesso che gli elettrodomestici smart hanno fatto il loro ingresso. Una casa intelligente, che aiuti a risparmiare e faccia bene al Pianeta, è ormai diventato un concetto radicato nella cultura contemporanea. Ma una domanda nasce spontanea: gli elettrodomestici connessi sono davvero utili? Quali sono i pro e i contro? Facciamo chiarezza in questo articolo.

Cosa sono gli elettrodomestici smart

Lo dice la parola stessa, gli elettrodomestici smart sono tutti quegli apparecchi elettrici o a gas che possiamo “comandare” da remoto attraverso una connessione internet. Sono intelligenti, appunto. 
L’arrivo sul mercato di queste apparecchiature connesse è stato il primo tassello per la realizzazione del concetto di “smart home”, ogni giorno sempre più diffuso. Ma la strada da fare è ancora lunga. 
Con gli elettrodomestici connessi, lo smartphone diventa un vero e proprio telecomando, grazie al quale è possibile – ad esempio – far partire la lavatrice quando vogliamo (anche se non siamo in casa). E così possiamo programmare anche l’accensione del forno, della lavastoviglie e persino della macchinetta del caffè in modo che al risveglio la colazione sia già pronta. 

Elettrodomestici smart: i vantaggi

Il concetto di elettrodomestico smart e, quindi, anche di casa intelligente, si porta dietro una serie di vantaggi immediati. 

  • Sistema integrato ed efficiente è il primo tra questi vantaggi.
  • Libertà di utilizzo: possiamo infatti azionare gli elettrodomestici smart quando vogliamo, senza limiti di distanze e/o di orari; 
  • Efficienza energetica e risparmio in bolletta: azionare la lavastoviglie di notte, quando le tariffe elettriche sono più basse, ci aiuterà da una parte a tenere a bada i consumi, dall’altra a proteggere il Pianeta; 
  • Controllo dell’apparecchio connesso: grazie alle funzionalità avanzate, è possibile controllare in maniera semplice lo stato degli elettrodomestici, capire se tutto sta funzionando correttamente o se c’è qualche anomalia, al fine di intervenire tempestivamente. 
  • Maggiore sicurezza per la nostra abitazione: è la conseguenza più immediata del controllo sugli elettrodomestici smart.
  • Controllo dei consumi: con gli elettrodomestici smart (ma anche con normali apparecchi collegati ad una Smart Plug Wi-Fi) avremo sempre sotto controllo quanta energia si sta consumando e sarà possibile calibrare le nostre scelte in base alle informazioni ottenute; 
  • Ottimizzazione delle risorse. Con un frigorifero smart, ad esempio, possiamo sapere in qualsiasi momento quanti e quali alimenti abbiamo in casa, vedere cosa manca e ottimizzare i tempi al supermercato, riducendo gli sprechi.

Elettrodomestici smart: alcuni svantaggi

I pro sono tanti ma, come ogni avanzamento tecnologico che si rispetti, presenta anche alcuni inevitabili contro da tenere in considerazione. 
Vediamone qualcuno.

  • Compatibilità: gli elettrodomestici smart possono essere collegati tra loro, ma potrebbero non parlare la stessa lingua. Ci sono, infatti, diversi protocolli e potrebbe capitare che non tutti i dispositivi connessi riescano a comunicare in maniera adeguata tra loro.
  • Sicurezza: un sistema integrato e connesso potrebbe essere violato dagli hacker, con tutti i relativi problemi di sicurezza che questo comporta.  
  • Costi: il costo degli elettrodomestici smart è più elevato rispetto a quelli di “vecchia generazione” e, in ogni caso, sarà ammortizzato dal risparmio favorito dal maggiore controllo dei consumi.

In ogni caso va detto che la maggior parte di questi inconvenienti, in particolare quello relativo ai costi, tenderà a sparire nel momento in cui una smart home sarà la norma e non più l’eccezione.