Quello di sostenibilità è un concetto sempre più diffuso e applicato in diversi ambiti. Quando si parla di case modulari, ci si riferisce a un’edilizia sostenibile. Questa soluzione smart consiste in edifici prefabbricati costruiti utilizzando materiali sostenibili. Vediamo allora come sono fatte queste case componibili e quali sono le caratteristiche principali di una casa modulare.

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Case modulari: cosa sono e perché scegliere un’abitazione sostenibile

Case modulari: cosa sono e perché scegliere un’abitazione sostenibile

Case modulari: cosa sono e perché scegliere un’abitazione sostenibile

Quello di sostenibilità è un concetto sempre più diffuso e applicato in diversi ambiti. Quando si parla di case modulari, ci si riferisce a un’edilizia sostenibile. Questa soluzione smart consiste in edifici prefabbricati costruiti utilizzando materiali sostenibili. Vediamo allora come sono fatte queste case componibili e quali sono le caratteristiche principali di una casa modulare.

Cosa sono le case modulari prefabbricate

Una casa modulare prefabbricata è un edificio pre-assamblato che prevede tecniche costruttive particolari. Generalmente si inizia da un modulo base, realizzato con materiali sostenibili, che è integrabile con altri moduli. Questi possono essere aggiunti sia in fase di progettazione che successivamente, ovvero quando la casa è già abitata.

Una volta realizzato il modello prefabbricato, la casa prefabbricata modulare viene installata in situ.

Le case prefabbricate modulari risultano essere sin da subito abitabili, essendo già dotate degli elettrodomestici e predisposte per il collegamento alle reti. Le case modulari moderne sono inoltre di classe energetica elevata e antisismiche.

Case modulari: la scelta sostenibile del futuro

Le casette modulari presentano un’ampia gamma di vantaggi.

  • Scegliendo case prefabbricate componibili, infatti, si effettua una scelta sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Come accennato in precedenza, le case modulari sono realizzate impiegando materiali sostenibili.
  • Una casa modulare in legno permette di ridurre i costi necessari per la costruzione, ha una maggiore facilità di lavorazione e può favorire l’impiego di materiali riciclati per realizzare le operazioni di isolamento.
  • Sempre in termini di sostenibilità ambientale, le case modulari riducono gli sprechi causati dall’utilizzo dei cantieri e degli stabilimenti industriali. Questi edifici prefabbricati vengono infatti realizzati interamente in fabbrica, riducendo di un buon 50% gli sprechi energetici e l’inquinamento.
  • Al fine di migliorare le prestazioni di questo tipo di abitazioni, inoltre, si integrano tecnologie all’avanguardia basate sullo sfruttamento di energie rinnovabili. Le case modulari sono infatti pensate per ospitare sistemi fotovoltaici con accumulo, impianti eolici e solari. Aggiungere i pannelli solari significa rendere questo tipo di costruzioni energeticamente autonome.
  • Infine le case modulari hanno il vantaggio di non deturpare l’ambiente, essendo rimovibili e riutilizzabili al 100%.

Per quanto riguarda i costi di una casa modulare, invece, questi dipendono da molte variabili. A incidere sul prezzo finale concorrono il numero di camere, la pianta dell’edificio, l’allestimento e le personalizzazioni. A seconda della grandezza dell’abitazione si può spendere da 50.000 fino a 200.000 euro. Il prezzo al metro quadrato oscilla in genere dai 450 ai 1.000 euro.

Case modulari: cosa sono e perché scegliere un’abitazione sostenibile