Quando si trasloca in una nuova casa in cui i contatori sono già attivi, può capitare di non essere messi a conoscenza di quale sia l’attuale fornitore di energia. Saperlo è importante, non solo per poter fare la voltura, ma anche per richiedere assistenza e manutenzione. Ecco come conoscere il fornitore di luce e gas (anche senza bolletta). 

ENGIE
scritto da
ENGIE
Redazione
  1. Casa Engie >
  2. Magazine >
  3. Come conoscere il nome del fornitore luce e gas?

Come conoscere il nome del fornitore luce e gas?

Come conoscere il nome del fornitore luce e gas?

Quando si trasloca in una nuova casa in cui i contatori sono già attivi, può capitare di non essere messi a conoscenza di quale sia l’attuale fornitore di energia. Saperlo è importante, non solo per poter fare la voltura, ma anche per richiedere assistenza e manutenzione. Ecco come conoscere il fornitore di luce e gas (anche senza bolletta). 

Perché bisogna conoscere il fornitore di luce e gas?

Quando ci si trasferisce in una nuova casa, può capitare che l’inquilino precedente abbia lasciato l’appartamento senza disdire il contratto di luce e gas. In tal caso è molto importante conoscere subito il fornitore di energia elettrica e gas per diversi motivi. 

  • Una ragione molto importante per conoscere il fornitore di energia della propria utenza è per sapere se l’ex inquilino sia moroso. Questa verifica ci consente di evitare problemi con il contatore o richieste di pagamento da parte del gestore. 
  • Un’altra ragione per cui occorre conoscere il fornitore di luce e gas riguarda la necessità di effettuare la voltura, o una voltura con cambio fornitore se desideriamo anche passare ad un nuovo fornitore con offerte luce e gas più convenienti
  • Sapere chi è il gestore di energia elettrica e gas, infine, ci consente di poter intervenire in caso di malfunzionamenti, per richiedere assistenza e manutenzione. 

Queste semplici procedure, però, potrebbero risultare difficili nel momento in cui non riusciamo a capire chi sia l’attuale fornitore.  

Questo può accadere per diversi motivi

  • L’ex inquilino non ha comunicato l’attuale fornitore, 
  • Non sappiamo chi sia l’ex inquilino o non risulta reperibile, 
  • Non abbiamo a disposizione una bolletta recente.

A chi rivolgersi per conoscere il fornitore di energia elettrica e gas?

Fortunatamente, anche senza una bolletta recente e senza mettersi necessariamente in contatto con l’ex inquilino, esistono almeno due modi per risalire al nome dell’attuale fornitore di energia elettrica e gas: 

1. Come conoscere il fornitore di energia tramite il distributore locale

Il distributore locale è il “proprietario” del contatore ed è quindi a conoscenza del nome del fornitore con il quale è stato stipulato il contratto.  

È bene ricordare che il fornitore si occupa di vendere al cliente l’energia, mentre il distributore si occupa dei guasti e di tutte le pratiche di attivazione e allaccio.  

Per mettersi in contatto con il distributore è sufficiente inviare una richiesta scritta con allegato documento di identità del richiedente. La richiesta può essere inoltrata: 

  • Via posta  
  • Via fax 
  • Via e-mail 

Per conoscere il distributore della propria zona basta fare una ricerca online per CAP o chiedere al comune di residenza. Una volta che la richiesta è stata ricevuta dal distributore locale, quest’ultimo provvederà a comunicare al richiedente il nominativo del fornitore entro 30 giorni dalla richiesta.

2. Come conoscere il fornitore di energia tramite lo Sportello per il Consumatore 

Per conoscere il fornitore di energia tramite lo Sportello per il Consumatore, bisogna firmare un modulo messo a disposizione dello sportello stesso. Al modulo vanno obbligatoriamente allegati

  • Il codice POD o PDR 
  • Un documento di identità valido appartenente al richiedente 
  • Il contratto di locazione o l’atto di notorietà 

Questo tipo di richiesta può anche essere delegata, l’importante è munirsi di delega e documenti di identità del delegato, oltre a quelli del delegante. Generalmente le richieste vengono lavorate entro 10 giorni dalla recezione

La richiesta può essere inviata seguendo una delle due modalità:  

  • Tramite Fax al numero verde gratuito 800 185 024 
  • Tramite posta ordinaria scrivendo allo Sportello per il Consumatore di Energia, Via Guidubaldo del Monte 45, 00197 Roma 

Una volta risaliti al nominativo del fornitore, sarà possibile effettuare la voltura e il cambio fornitore.

Sei in cerca di un nuovo fornitore per Luce e Gas?

Come conoscere il nome del fornitore luce e gas?