Bonus energia
elettrica

Che cosa è il bonus sociale elettrico?

Da Ottobre 2018 è attivo il cosiddetto "bonus sociale elettrico" (ovvero ‘il regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica').

Tale compensazione, sotto forma di sconto applicato nella bolletta per la fornitura di energia elettrica, è uno strumento introdotto dal Governo che ha l'obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico e/o fisico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per l'energia elettrica 

Dal 1° gennaio 2021, il bonus elettrico per disagio economico è riconosciuto automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano presentare domanda, come stabilito dalla c.d. “Legge di Bilancio 2020” ( decreto legge 26 ottobre 2019 n. 124, convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157).

Il bonus per disagio fisico, rivolto ai cittadini in gravi condizioni di salute che necessitano di apparecchiature elettromedicali salvavita alimentate con l’energia elettrica, rimane invece “a domanda”. 


A chi è rivolto il bonus elettrico?

Il bonus sociale per disagio economico è rivolto a tutti i clienti domestici, appartenenti a un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure

  1. con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, oppure
  2. titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Uno dei componenti del nucleo familiare ISEE deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica attivo.

Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus elettrico per anno di competenza. Il bonus elettrico è cumulabile con il bonus sociale gas.

Hanno invece diritto al bonus per disagio fisico tutti i clienti domestici (le famiglie) presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature necessarie per il mantenimento in vita alimentate ad energia elettrica. 

Bonus sociali per disagio economico e per disagio fisico sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.


Quanto vale il bonus elettrico?

Il valore del bonus elettrico per disagio economico dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica ed è aggiornato annualmente dall'Autorità.

Di seguito i valori per l'anno 2021:

Numerosità familiare 1-2 componenti € 128
Numerosità familiare 3-4 componenti € 151
Numerosità familiare oltre 4 componenti € 177

 

Il valore del bonus per disagio fisico è articolato in 3 livelli che dipendono da: potenza contrattuale, apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e tempo giornaliero di utilizzo.

 

€/anno per punto prelievo

anno 2021 FASCIA MINIMA
 
FASCIA MEDIA
 
FASCIA MASSIMA
 
extra consumo rispetto a utente tipo (2700/kWh/anno) fino a 600 kWh/anno tra 600 e 1200 kWh/anno oltre 1200 kWh/anno
fino a 3 kW € 189 € 311 € 449
oltre 3 kW (da 4,5 kW in su) € 442 € 559 € 676


Come si ottiene il bonus elettrico per disagio economico?

Dal 1° gennaio 2021 la normativa primaria ha previsto una procedura automatica per il riconoscimento del bonus elettrico per disagio economico.

Gli interessati non devono più presentare la domanda per ottenere i bonus gas presso i Comuni o i CAF, grazie allo scambio delle informazioni disponibili nelle banche dati dell’INPS e del settore energetico (Sistema Informativo Integrato)

È quindi sufficiente per il cittadino presentare all’INPS la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE, utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.)

Come avverrà l'erogazione automatica del bonus elettrico per disagio economico?

In questo momento non sono ancora stati emanati i provvedimenti attuativi da parte delle amministrazioni competenti per consentire l’erogazione automatica del bonus. Pertanto, in attesa di nuove disposizioni regolatorie, i clienti finali aventi diritto finora richiedenti, non potranno ricevere in continuità con il passato la quota di agevolazione spettante direttamente in bolletta. Tuttavia, indipendentemente dai tempi necessari per l’attuazione da parte dell’ARERA delle modalità applicative per l’erogazione automatica, il bonus 2021 sarà comunque riconosciuto agli aventi diritto per l'intero periodo di agevolazione, anche mediante il successivo riconoscimento di eventuali quote di bonus già maturate 


Come posso richiedere il bonus elettrico per disagio fisico?

Per accedere al bonus sociale elettrico per disagio fisico occorre fare domanda presso il proprio Comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, presentando l'apposita modulistica, tra cui una certificazione della ASL che attesti la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali per supporto vitale, mentre non è richiesto l'ISEE.

Dove posso trovare tutte le informazioni sul bonus elettrico?

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) sul bonus sociale fisico cliccando qui, mentre per il bonus elettrico per disagio economico cliccando qui